Braille News

Utilità

RASSEGNA STAMPA

IX GIORNATA NAZIONALE DEL BRAILLE

Ferrazza (Handy Systems): “Braille News compie 10 anni. Ma molto ancora c’è da fare per le pari opportunità.”

 

Si celebra oggi la IX Giornata Nazionale del Braille, quale unico codice basato sui punti inventato nel 1829 dal francese Louis Braille. La conoscenza di questo alfabeto permette, ancora oggi, al non vedente di leggere e di scrivere, nonostante il grande passo in avanti fatto con le nuove tecnologie. Chi non conosce il braille non può neanche usare a pieno regime i nuovissimi dispositivi tecnologici tanto in voga oggi, come gli smartphone e i tablet dove alcuni programmi richiedono la conoscenza di questo codice a punti. Nuovo e vecchio interagiscono e di questo devono farsi una ragione coloro che vorrebbero mandare il Braille in pensione. E’ quanto dichiara Caterina Ferrazza, presidente Handy Systems e fondatrice di Braille News, primo giornale italiano per non vedenti in edicola.

 

“L’Italia, rispetto a molti altri paesi Europei e agli Stati Uniti, - spiega Ferrazza - continua ad essere molto indietro per quanto riguarda l’adeguamento di targhe, avvisi, indicazioni, percorsi tattili per far sentire i non vedenti cittadini a tutti gli effetti. Come possiamo parlare di pari opportunità, se recandoci in un ufficio pubblico non possiamo leggere neanche un avviso, fosse quello del pericolo di antincendio, o del divieto di fumare? Per non parlare della mancanza di tatto in alcuni ristoranti, sono infatti in pochi ad avere un menù in braille”.

 

“Per quanto riguarda il settore d’informazione, devo amaramente constatare che in Italia continua ad esserci in edicola un solo giornale in braille, Braille News, che quest’anno compie dieci anni. Edito dalla Handy Systems e diretto da Angela Francesca D’Atri, esce ogni sabato in allegato al quotidiano Il Tempo, unica testata in Italia, fino ad oggi, ad aver compreso la necessità di un non vedente di potersi sentire libero di prendere autonomamente il giornale in edicola. Oggi Braille News, nonostante sia un settimanale del Lazio, è richiestissimo in tutta Italia. Da un anno stampiamo anche Notizia Cristiana, in collaborazione con Famiglia Cristiana, a cui è possibile abbonarsi. Molto ancora, però, c’è da fare. Un non vedente dovrebbe avere più opportunità, come tutti, per scegliere nella vasta gamma dell’editoria italiana. Un percorso per ora tutto in salita, ma un sogno – conclude Ferrazza - in cui possiamo continuare a credere grazie a Louis Braille e al suo codice a punti”.

 

Roma, 21 febbraio 2016



INVITO NOTIZIA CRISTIANA

Il Presidente di Handy Systems Società cooperativa sociale Onlus

Caterina Ferrazza

 

il vicedirettore di Famiglia Cristiana

Francesco Gaeta

 

il direttore di Notizia Cristiana

Angela Francesca D’Atri

 

sono lieti di invitarla alla conferenza stampa di presentazione di

 

NOTIZIA CRISTIANA

 

Nuova testata giornalistica a carattere nazionale rivolta a un pubblico di non vedenti.

 

Interverrà il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti

 

Edito dalla Cooperativa Handy Systems e realizzato in collaborazione con il settimanale Famiglia Cristiana, Notizia Cristiana è un quindicinale diffuso per abbonamento interamente in Braille. Voluto da Caterina Ferrazza, già ideatrice di Braille News – primo settimanale per non vedenti in edicola –, vuole allargare le possibilità di approfondimento giornalistico per i non vedenti in Italia:  una popolazione stimata in circa 400 mila persone.

Notizia Cristiana pubblicherà una selezione delle notizie, dei commenti e degli approfondimenti editi da Famiglia Cristiana, il maggior settimanale religioso per la famiglia del nostro Paese.

 

Accessibilità, libertà e uguaglianza: stesse possibilità di fare le medesime cose per tutti.

Tutti hanno il diritto di leggere senza distinzioni, per sapere, per crescere, per evolvere

 

mercoledì 22 ottobre 2014  alle ore 10,30

Regione Lazio, Sala Tevere, via Cristoforo Colombo 212 ROMA



HANDY SYSTEMS

 

La Cooperativa Sociale Handy Systems è specializzata in Trascrizioni Braille e Caratteri Ingranditi, al servizio dei disabili visivi, degli anziani e degli studenti con difficoltà visive di ogni ordine e grado.
Nella struttura completamente informatizzata sono realizzati testi scolastici per la scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, i testi sono forniti in formato cartaceo o digitale.
Handy Systems si propone quindi come centro Braille multimediale integrato, specializzato anche nella realizzazione di :

  • libri
  • vademecum
  •  guide
  • testi scolastici
  • manoscritti
  • biglietti da visita
  • e quant\'altro in braille o a carattere ingrandito

rivolgiti  a  Handy Systems Soc. Cooperativa Sociale Onlus

Tel. 06/2751348 - 06/9147235

Fax 06/91384678

Tel. Mobile 328/4325011

email: hs.cooperativa@libero.it

www.handysystems.it

www.braillenews.it



COMUNICATO STAMPA
 

Convegno internazionale Turismo Accessibile

La cooperativa sociale Handy Systems sarà presente domani 19 marzo con un suo stand e con i giornali Braille News e Braille Music al convegno internazionale per il turismo accessibile che si terrà ad Anzio presso l’Hotel dei Cesari.

Tra i temi in discussione Porti ed approdi per tutti, diversamente abili in Italia ed in Europa. Saranno vagliate proposte per un turismo accessibile e senza frontiere.

Previsto un intervento di Caterina Ferrazza, presidente Handy Systems.

L’appuntamento è alle 15.30 in via Mantova, 3 ad Anzio.

Roma, 18 marzo 2010

Info 3476035490


 



IO NON SMETTO DI CREDERCI – Braille News 19.12.09

Cari lettori,

nell'augurare a voi tutti un sereno Natale, che sia riscoperta dei valori e della vera essenza delle cose, voglio soffermarmi sulle belle parole che nel corso di quest'anno avete indirizzato alla mia casella di posta elettronica, parole dette con il cuore. Oggi chi scommette in un progetto editoriale segue chiaramente una logica economica. Si stampano giornali per fare soldi. Braille news, invece, nasce da un sogno che non era il mio ma che ho condiviso. Se siamo riusciti, come qualcuno di voi ha scritto, a regalarvi un sorriso, questo ci spinge a continuare su questa strada che è tutta in salita, nel tentativo di abbattere quelle barriere che impediscono la libera scelta del proprio canale d'informazione. Non è vero, e come potrebbe essere, che internet possa sostituire in tutto e per tutto la carta stampata. Non è giusto che altri possano arrogarsi il diritto di sostenere che tv e radio riescono ad informare a sufficienza. Quest'anno siamo riusciti ad aumentare la tiratura del nostro settimanale di mille copie, ne stampiamo in tutto tremila che vengono distribuite nel Lazio. Poche, sono poche. E sono tante le difficoltà. Roma con il suo Sindaco è la prima città che ha creduto in questo progetto, ci sostengono altresì le istituzioni della Regione Lazio, mentre il quotidiano il Tempo è il primo giornale italiano pronto sin dall'inizio a condividere le sue notizie con voi lettori. Il 2010 possa portare a tutti la sua buona novella. Sarebbe bello se Braille News diventasse quotidiano e se fosse distribuito su tutto il territorio nazionale. Si può fare davvero molto con poco. Io non smetto di crederci.

Angela Francesca D'Atri



PRESENTATO ALLA STAMPA BRAILLE MUSIC - NUOVO MENSILE DI MUSICA PER NON VEDENTI
  
E’ stato presentato alla stampa venerdì 26 giugno, Braille Music, nuovo periodico per non vedenti interamente dedicato alla musica. Dal blues, alla classica, alle alternative rock. Quarantotto pagine, con copertina a colori, di approfondimenti, concerti, spettacoli, interviste e tutto ciò che ruota intorno alla musica. Braille music nasce da un’idea di Caterina Ferrazza ed è edito dalla Handy Systems.
“Dopo il successo di Braille news, il primo settimanale italiano per non vedenti in edicola – ha spiegato Angela Francesca D’Atri, direttore della testata - Braille music è una nuova sfida. Il nostro intento é offrire, in un panorama editoriale che man mano si va aprendo al mondo dei non vedenti, un magazine tra cui poter scegliere per i propri momenti di lettura e di relax. Il target di riferimento sono gli oltre 300 mila non vedenti italiani che potranno abbonarsi alla rivista”.
“Dopo le innumerevoli richieste pervenute da tutto il territorio nazionale - ha proseguito Caterina Ferrazza, presidente Handy Systems - oggi un nuovo mensile in braille prende vita. Ho sempre sognato una rivista scritta in braille che parlasse unicamente del mondo della musica e dei concerti in modo diretto, semplice, giovanile ed avvincente come Braille Music. Sono decisa a non fermarmi qui, non vi anticipo le novità di settembre le scoprirete con noi, ma vi assicuro che il panorama delle riviste in braille si arricchirà di tante altre nuove pubblicazioni”.
“Un’iniziativa lodevole – ha dichiarato il consigliere del Pdl alla Regione Lazio, Luigi Celori – che merita di essere sostenuta e sponsorizzata in vista dell’abbattimento delle non più sostenibili barriere della comunicazione cartacea. Anche la scelta di adoperare una copertina a colori, è conforme allo spirito che anima questo progetto volto all’integrazione del disabile visivo nel territorio in cui vive e per le pari opportunità”.
Presenti alla conferenza il testimonial dell’evento il suonatore ed arrangiatore Toto Torquati. La caporedattrice de Il tempo, Anna Fiorino. Il cantautore Francesco Forni. Il musicologo Emiliano Branda e il cantante dei Detuned, Nicholas Ciuferri, entrambi collaboratori della rivista, rispettivamente per la rubrica di musica classica e per quella delle alternative rock.

 
Per abbonamenti tel. 069147235


COMUNICATO STAMPA-Editoria - Nasce Braille music, mensile di musica per non vedenti
Roma, 23 giugno 2009 La Conferenza stampa di presentazione si terrà VENERDì 26 Giugno 2009 ore 11,00 VIA CESARE FRACASSINI, 27 Roma Blues, classica, pop, l’angolo delle alternative rock. Dal prossimo 1 luglio l’editoria per non vedenti allarga gli orizzonti con Braille music, il nuovo periodico interamente dedicato alla musica. Quarantotto pagine, con copertina a colori, una rivista di carattere musicale e discografico, con approfondimenti su concerti, spettacoli e tutto ciò che ruota intorno alla musica. Braille music nasce da un’idea di Caterina Ferrazza ed è edito dalla Handy Systems, la stessa cooperativa sociale che stampa il Braille news, il primo settimanale d’informazione per non vedenti in edicola. A dirigerlo Angela Francesca D’Atri, già direttore di Braille News. Vice direttore Fabio Coletta, in redazione con Cristina Fernandes. “Dopo il clamoroso successo di Braille News, - spiega Caterina Ferrazza, presidente Handy Systems, - e le innumerevoli richieste pervenute da tutto il territorio nazionale, oggi un nuova rivista in braille prende vita, una pubblicazione mensile che si prefigge come obiettivo di accrescere l’informazione e la vera integrazione del disabile visivo nel territorio in cui vive. Ho sempre sognato – prosegue Ferrazza – una rivista scritta in braille che parlasse unicamente del mondo della musica e che fosse, oltre ad uno strumento nuovo, anche una opportunità di scelta. Così nasce Braille music la rivista che parla di musica e di concerti in modo diretto, semplice, giovanile ed avvincente”. Alla conferenza stampa di presentazione interverranno il consigliere regionale del Lazio Luigi Celori, già promotore dell’estensione del progetto Braille news a livello regionale; Gilberto Casciani, consigliere comunale di Roma; Danilo Amelina, consigliere provinciale di Roma; Caterina Ferrazza, presidente di Handy Systems; Angela Francesca D’Atri, direttore Braille music e Braille news; Anna Fiorino, giornalista de Il Tempo. Saranno presenti tra gli altri Toto Torquati, suonatore ed arrangiatore di brani come Questo piccolo grande amore, Amore bello, Solo, Pazza idea, Incontro, Più, Sabato italiano, Bimba se sapessi, Roma Roma, Bufalo Bill, Aida, I fischi del vapore e tanti altri; il cantautore Francesco Forni, compositore di colonne sonore tra cui quella dello spettacolo teatrale “Gomorra”; il musicologo Emiliano Branda, compositore per Rai Trade; il cantante dei “Detuned”, Nicholas Ciuferri. Rapporti con la stampa Francesca D’Atri: 3476035490 Accrediti stampa: francesca.datri@gmail.com

Buon anno, cari lettori del Braille News. Eccoci a voi con un numero speciale interamente dedicato alla cultura con alcuni dei migliori articoli pubblicati da Il Tempo. Per cominciare il 2009 con l'augurio che il sapere, il confronto delle idee e la condivisione del pensiero possa accompagnarci meglio e più incisivamente. E possa esserci d'aiuto per distinguere, in un momento di crisi economica e finanziaria, ciò che ci è utile da ciò che può servirci, ciò di cui abbiamo bisogno da ciò che desideriamo. Buon anno amici, e grazie dell'affetto che ci dimostrate.
CATERINA FERRAZZA

Cari lettori – Braille News 27.12.08
Nell'imminenza delle festività e del nuovo anno desidero anzitutto formulare per ciascuno di voi e dei vostri cari i più sentiti e fervidi auguri di serenità e di prosperità; rivolgo l'augurio convinto e profondo, ad entrambe le amministrazioni Comunale e Regionale che hanno permesso fino ad oggi l'esistenza di Braille News ed anno traghettato questa importante iniziativa verso il suo terzo anno di vita. Un giornale che ha riscosso plausi ed elogi da tutti gli ambienti politici e non, ma soprattutto da migliaia di lettori che fino alla sua nascita non avevano la possibilità di informarsi e di leggere le notizie che normalmente venivano rivolte solo ai normodotati, mi auguro che la bandiera dell\'integrazione sociale possa orgogliosamente continuare a sventolare sul cammino impervio e faticoso, ma irrinunciabile, dei diritti sociali. Mi è gradita l\'occasione per informarvi che questo numero è il proseguo del precedente uscito il 16 di agosto dove venivano proposti la raccolta dei migliori articoli pubblicati su il Tempo dedicati alla storia di Roma. I suoi angoli più suggestivi, le leggende, i riti sacri e profani di cui la Capitale è fedele e gelosa custode. Considerato il successo del precedente abbiamo ritenuto opportuno completare il tema con una seconda uscita sperando di aver fatto cosa gradita auguro a tutti una Buona lettura. Caterina Ferrazza

BUON NATALE, AMICI LETTORI- Braille News 20.12.08
Amici lettori, mancano pochi giorni al Natale. È, a detta di molti, la festa più bella dell’anno perché festeggia la nascita del Bambino. E, che cosa c’è di più bello nel mondo se non la nascita di una nuova creatura? Il peggiore delitto, tra i tanti pur deprecabili, è prendersela con i bambini. Questi rappresentano la speranza, la continuazione, l’innocenza. Ecco perché il Natale è così amato. Indipendentemente dal credo religioso. Il Natale, nel lungo periodo del boom, si è trasformato in una kermesse consumistica. Tanto deprecata ma motrice di una economia che tira e che crea anche ricchezza. E, il rallentamento dei consumi genera preoccupazione perché se gli scaffali restano pieni il segnale sarà fortemente preoccupante. Ma tant’è e staremo a vedere. Ci sono però due notizie apparse sui media. Vorrei dare un breve commento. Un cane lupo condannato agli arresti domiciliari, cioè legato alla catena della sua cuccia. Abbiamo visto questo cane alla TV. Bellissimo esemplare di lupo, dallo sguardo, dolce, smarrito e incredulo. Solo chi ama i cani non può che, lo dico eufemisticamente, scuotere la testa. Il cane, e qui ricordo la bella lettera aperta che scrisse Roberto Gervaso, quando morì Vaniglia. Uno splendore di dog argentino, dolce e affettuoso a dispetto di quanto si dice sulla pericolosità di questo tipo di razza! È Natale facciamo una petizione. Signor Giudice liberi quel lupo che ha il solo difetto di abbaiare. Quante persone umane, allora si dovrebbero arrestare? Hedge fund parola doppia, sconosciuta ai più che ne hanno preso cognizione perché un certo signore americano di nome Madoff ha imbrogliato per 500 milioni di dollari istituzioni e risparmiatori con il vecchio metodo della catena di Sant’Antonio. Gli hedge fund si possono definire come un fondo che, in deroga alle principali normative disciplinanti la gestione collettiva del risparmio, impiega la sua raccolta, molta della quale a debito, (si chiama \"leva\") in strumenti finanziari diversi tra loro. Scopo: attuare rendimenti elevati. Morale. Non è che tutti i gestori siano in malafede. Tutt’altro ce ne sono di bravi e competenti. Ma il risparmio è sacro, e non lo si può impegnare nella roulette. Lasciamo il gioco a chi si vuole divertire, non a chi, risparmiando, ha fatto sacrifici, magari divertendosi poco. E sotto Natale speriamo che torni la serenità e la voglia di fare. RICCARDO RICCARDI(Il Tempo)

UN ALTRO OBIETTIVO RAGGIUNTO RAGGIUNGERVI IN TUTTO IL LAZIO - BRAILLE NEWS 6.12.08
Da oggi Braille News è distribuito nelle principali edicole del Lazio. Grazie all\'impegno del consigliere regionale Luigi Celori che si è fatto promotore dell\'iniziativa presso il Consiglio regionale del Lazio, ed al sostegno degli assessori Nieri e Coppotelli, il progetto partito un anno fa su Roma si estende in tutta la regione. Ogni sabato Braille News uscirà in allegato gratuito al quotidiano Il Tempo. L\'obiettivo futuro sarà di aumentare la tiratura e di raggiungere il resto d\'Italia. Il momento storico che stiamo vivendo non è dei più favorevoli dal punto di vista economico, ma questo settimanale nasce da un sogno, quello di Caterina Ferrazza, Presidente della cooperativa che edita Braille News, di poter trovare come tutti il proprio giornale in edicola. Nei sogni bisogna crederci per farli avverare. E poi, c\'è l\'entusiasmo che nasce dalla consapevolezza che stiamo realizzando qualcosa di nuovo e dalla bella sensazione di scrivere un\'importante pagina della storia del giornalismo italiano, che ha la sua valenza, noi almeno lo pensiamo, anche nell\'era della multimedialità. Politica, economia, sport, spettacolo, cronaca nazionale e del Lazio, gli approfondimenti della notizia della settimana con le migliori firme del quotidiano Il Tempo, questo è Braille News. Buona lettura. Angela Francesca D\'Atri Direttore Braille News

COMUNICATO STAMPA- Braille news cresce
Più copie in tutto il Lazio e nuova veste grafica per il primo settimanale per non vedenti in edicola Cronaca, politica, economia, cultura, sport e spettacolo. Cinquanta pagine in braille con copertina a colori. Dal prossimo 6 dicembre Braille news, il primo settimanale per non vedenti, sarà in distribuzione nelle principali edicole del Lazio, ogni sabato come allegato gratuito al quotidiano Il Tempo. Nato un anno fa come progetto pilota da un’idea di Caterina Ferrazza, Presidente della cooperativa sociale Handy Systems, e diretto da Angela Francesca D’Atri, Braille News cresce e si estende in tutto il Lazio. E’ prevista la distribuzione di circa 2.100 copie, a copertura del 60% delle edicole presenti sul territorio regionale. “Braille news nasce e si sviluppa con l’intento – spiega Caterina Ferrazza – di abbattere una delle tante barriere che limitano la quotidianità del non vedente, contribuendo a fornire maggiori possibilità di accesso all’informazione che non sia solo quella radiofonica, televisiva o su internet, con l’opportunità per chi lo desidera di recarsi in edicola a prendere copia del proprio giornale. Dopo il successo dell’iniziativa a Roma, il progetto viene esteso nel Lazio, con l’obiettivo che Braille News possa avere, in un futuro non troppo lontano, una sua diffusione a livello nazionale”. La conferenza stampa di presentazione si terrà VENERDì 5 diCEMBRE 2008 ore 11,00 SALA TEVERE REGIONE LAZIO Via Cristoforo Colombo 210 - Roma Interverranno il cons. regionale del Lazio Luigi Celori, promotore dell’estensione del progetto a livello regionale; l’assessore alle Politiche Sociali della Regione Lazio Anna Salome Coppotelli, sostenitrice del progetto nel Lazio; l’assessore alla Mobilità del Comune di Roma Sergio Marchi, che da consigliere comunale con un suo emendamento in Bilancio lanciò il progetto pilota su Roma; Caterina Ferrazza, presidente di Handy Sistems; Giuseppe Sanzotta, direttore de Il Tempo; Angela Francesca D’Atri, direttore Braille News e Anna Fiorino, caporedattrice de Il Tempo. Saranno inoltre presenti il Vice-presidente del Consiglio Regionale Bruno Prestagiovanni, il consigliere regionale Augusto Battaglia, l’amministratore delegato Atac Gioacchino Gabbuti, il Presidente della Consulta per l’handicap del Comune di Roma Costantino Rossi, la British American Tobacco. Seguirà buffet. Rapporti con la stampa Francesca D’Atri: 3476035490 Accrediti stampa: francesca.datri@gmail.com Info: www.braillenews.it

BRAILLE NEWS CRESCE...
Carissimi lettori ho il piacere di invitarvi all'inaugurazione di Braille News primo settimanale braille in edicola. Vi aspetto numerosi Venerdì 5 Dicembre 2008 alle ore 11 presso la sala Tevere della Regione Lazio in via Cristoforo Colombo, 212 in Roma. Seguirà buffet. NON MANCATE..!

UNA MAGGIORE DIFFUSIONE PER BRAILLE NEWS
Sono passati solo pochi mesi dalla sua nascita ma il successo di “Braille News” è ormai assodato. Il settimanale di Caterina Ferrazza è un’iniziativa lodevole che mi ha entusiasmato sin dal principio. Fu lei stessa a parlarmi del suo sogno di realizzare un giornale in braille. Il fatto che avesse pensato a mettere in opera una rivista per non vedenti da distribuire in edicola con notizie di politica, cronaca, economia e sport, mi incuriosì particolarmente. Come è possibile, ho pensato, che in Italia non esiste un giornale di questo tipo ma solo riviste di settore delle varie associazioni? Il merito di “Braille news” è quella di aver abbattuto una delle tante barriere che limitano l’autonomia del non vedente, perché la lettura dà un’emozione diversa e aggiuntiva a quella di altri canali d’informazione, ed è per questo che sono orgoglioso di aver contribuito alla sua realizzazione. Se sarò rieletto al Consiglio comunale di Roma il mio impegno sarà volto a consentire una più capillare diffusione di “Braille News” su tutto il territorio della nostra città. Sono convinto che una così considerevole iniziativa merita una maggiore rilevanza. Sergio Marchi Consigliere uscente di An-Pdl al Comune di Roma

AUGURI
Cari lettori, nell’augurarvi un sereno Natale a nome di tutta la redazione di “Braille News” e di Caterina Ferrazza, presidente della “Handy Systems”, la cooperativa che edita il nostro settimanale, colgo l’occasione per annunciarvi che è in fase di realizzazione il giornale online “Braille news net” consultabile al seguente indirizzo: www.braillenews.it Il sito è realizzato con i criteri dell’accessibilità e al quale voi tutti potrete collaborare inviando proposte, articoli e lettere all’email: stampa.braille@gmail.com Contattateci telefonicamente ai numeri: 0697841406 – 3284325011, per formularci richieste e, perché no, commenti al nostro settimanale cartaceo, al fine di migliorare sempre di più il prodotto e renderlo maggiormente rispondente alle vostre esigenze. ANGELA FRANCESCA D'ATRI

ANDREA BOCELLI- IL TEMPO IN BRAILLE UN PASSO AVANTI -15.12.07
Finalmente. La nobilissima iniziativa de «Il Tempo» di realizzare una sintesi settimanale del giornale in versione Braille costituisce un passo in avanti per la civiltà del nostro Paese. Un esempio che altri quotidiani e riviste dovrebbero emulare. Il pubblico dei lettori non vedenti è vasto e merita attenzione e rispetto: ma l’editoria è spesso troppo concentrata sui bilanci, e disattenta su altri versanti. Ad ogni buon conto, stampare in Braille è impegnativo, ma l’informatica può dare una mano. Come accade in un istituto penitenziario di Bologna, dove i detenuti hanno scannerizzato più di quattromila volumi per convertirli nel linguaggio tattile. Insomma, in Italia si fa molto, per chi non gode del dono della vista, ma non ancora abbastanza. Lo Stato dovrebbe reperire nuove risorse e sensibilizzare maggiormente la comunità. Come accade altrove, in Scandinavia o in Australia, dove non ci si meraviglia di trovare semafori acustici a ogni incrocio. Ma a ben guardare, è il mondo intero a dover tenere il passo dei non vedenti: basta pensare ai grandi produttori di tecnologia. Alcuni programmi per computer ci consentono di «vedere» e interpretare quel che passa sullo schermo del pc, ma quando si parla di telefonini diventa un dramma trovare i tasti o capire cosa propone il display. Questioni che andrebbero affrontate senza indugio: come, nel suo campo, ha fatto «Il Tempo», primo fra tutti. Auguri di cuore. ANDREA BOCELLI

LEGGERE IN BRAILLE- 1.12.07
Siamo arrivati al quarto numero del primo settimanale braille italiano distribuito in edicola. L’unico con articoli che portano la firma di giornalisti ed opinionisti del quotidiano “Il tempo”. Per intenderci sono gli stessi che i lettori del giornale romano leggono abitualmente. Quale miglior traguardo per un settimanale che nasce con il proposito di rendere a tutti più facile la conoscenza del mondo che ci circonda. Sono convinta che, a fronte di una tecnologia che fornisce strumenti sempre più sofisticati rispondenti alle disparate esigenze di comunicazione, la carta stampata non solo regga il confronto ma rimanga il mezzo di informazione eletto quanto ad approfondimento e svago. Per questo stiamo cercando di migliorare e di aumentare le copie del nostro giornale. Da parte mia c’è tutto l’entusiasmo, ora tocca a voi lettori far sentire la vostra forza. Angela Francesca D’Atri Direttore Braille News

DAL SOGNO ALLA REALTA' ed. 1.12.07
“scendo a prendere il giornale “ quante volte abbiamo sentito pronunciare queste parole dai nostri familiari, il gioco per una persona normodotata è semplice, è sufficiente scendere nell'edicola sotto casa e acquistare il quotidiano, il settimanale o il mensile che più piace a seconda delle proprie passioni, attitudini o curiosità. A volte un atto apparentemente semplice e quotidiano a tutti, diviene un ostacolo per chi normodotato non è. Io mi chiamo Caterina Ferrazza e sono la Presidente della cooperativa sociale integrata che si sta facendo promotore di questa importante iniziativa, nel mio peregrinare in Europa durante i miei viaggi estivi ho potuto notare che in altri paesi la diffusione nella vita quotidiana della scrittura braille è notevole, segno questo di grande civiltà ed attenzione verso chi come me è portatrice di handicap. E così insieme ai soci della Cooperativa ho cominciato a pensare di realizzare un giornale, neanche lontanamente immaginavamo le difficoltà economiche, tecniche, burocratiche, che ne sarebbero potute derivare e forse è stato meglio così, perchè vi assicuro la consapevolezza avrebbe portato a desistere anche la persona più caparbia, e in un frenetico correre e rincorrere gli eventi il destino ha fatto sì che incontrassi le persone giuste al momento giusto. Un giorno quasi per caso, parlando con l'amico Sergio Marchi, esponiamo il nostro desiderio, lui si appassiona subito ritiene l'idea fantastica e si prodiga affinché possa essere supportata economicamente dal Comune di Roma ma non solo, attiva dei contatti con una grossa testata giornalistica “il Tempo” e in tutto questo clima di frenesia incontro altre persone che sposano l'iniziativa e si entusiasmano dell'idea il direttore Angela Francesca D'Atri, il corrispondente del Tempo Anna Fiorino, il grafico Massimo Gazzè e tanti tanti altri che per ragioni di spazio non posso pubblicamente ringraziare ma ai quali siamo infinitamente grati. E quasi per magia tutti i tasselli di questo immenso puzzle si sono incontrati e il prodotto è quello che tenete nelle vostre mani. Senza peccare di ambizione riteniamo di aver offerto un contributo piccolo o grande che sia finalizzato alla realizzazione di un progetto per migliorare la qualità della vita dei ciechi con la convinzione che insieme potremmo vincere e sconfiggere sul campo la discriminazione che insidia lo sviluppo di questo nostro amato paese. Con affetto Caterina Ferrazza